Escursione a Nanos
Escursione a Nanos
Il Nanos è una delle montagne slovene più conosciute. Ogni giorno sono molte le auto che transitano da lì, ma molti sono anche gli escursionisti che visitano l'altopiano. La maggior parte degli escursionisti risale da Resderta (Razdrto) al rifugio Vojko sotto la Pleša, alta 1.262 metri (la vetta più alta del Nanos è invece il Suhi Vrh, alto 1.313 metri). Nelle giornate più belle dei fine settimana, il grande parcheggio è spesso troppo piccolo per tutti coloro che amano questa pittoresca montagna. Per raggiungere il parcheggio, attraversate l'autostrada. Subito dopo aver attraversato il ponte, girate a sinistra sulla strada asfaltata e salite attraversando il prato a pascolo.

Nel bosco, il sentiero è più roccioso e più stretto, ma torna presto ad allargarsi. Dopo circa 20 minuti arriverete ad un bivio: mentre il sentiero più facile prosegue verso ovest, optate per quello più difficile, che si dirige direttamente verso la vetta. A questo punto, starete ancora camminando tra gli alberi. Il sentiero prosegue verso ovest e ritorna indietro, con le prime rocce che appaiono di lato. Salite su uno dei massi e abbracciate il tronco del vecchio albero. Chissà quante mani l'hanno accarezzato. Alcune di quelle mani non accarezzano nient'altro da molto tempo. Arrampicatevi attorno al bordo roccioso con l'aiuto della fune metallica e risalite sul ripido versante. Nei minuti successivi avanzate con l'aiuto della fune metallica, anche se le rocce non sono così ripide come in alta montagna. Sebbene l'escursione al Nanos non debba essere presa alla leggera, è comunque un ottimo inizio per allenarsi a percorsi di montagna più impegnativi.

Dopo circa un'ora e mezza di cammino, oltrepasserete l’orlo dell’altopiano. Le rocce rimarranno alle vostre spalle, mentre il pendio sarà ora ricoperto di erba marroncina. Il sentiero segnalato gira a destra intorno alla cima Pleša e, dopo aver superato i due alti ripetitori di segnale, prosegue tra gli alberi, dove si trova il rifugio Vojko. Davanti al rifugio è facile trovare molti escursionisti e anche alcuni ciclisti che si riposano. Il Nanos è un altopiano lungo circa 12 chilometri e largo 6, ricco di grotte, doline e altre caratteristiche carsiche. La sua ampiezza può essere compresa solo dall’orlo, a pochi minuti dal rifugio. In condizioni di bel tempo, potrete vedere l'altopiano di Snežnik, il mare e l'altopiano di Čaven, mentre sotto i vostri piedi avrete lo stretto passaggio dalla valle del Vipacco al bacino della Pivka. Nel maggio 1809, su questo passo scoppiò una feroce battaglia tra l'esercito austriaco e i francesi, che avanzavano da ovest. Circa ottomila uomini francesi occuparono una serie di posizioni chiave già il primo giorno, ma furono poi fermati per tre giorni dai ben più deboli sloveni. Anche in tempo di pace, Resderta è stato un importante avamposto stradale. Gli abitanti del villaggio si guadagnavano da vivere portando i cavalli per aiutare a tirare i pesanti carri su per le ripide colline. Il percorso più semplice per Resderta segue l’orlo dell'altopiano quasi fino alla chiesa di San Girolamo, che dista mezz'ora. Questo Dottore della chiesa e traduttore della Bibbia viene celebrato l'ultimo giorno di settembre, mentre l'ultimo pellegrinaggio dell'anno si svolgerà in questa chiesa il 21 settembre alle 12.00. Prima di arrivare alla chiesa, scendete nuovamente oltre l’orlo e attraversate un ripido pendio erboso camminando poi tra gli alberi. Qui il sentiero è inizialmente impegnativo, ma dopo qualche tempo diventa meno ripido e molto piacevole. Raggiungerete Resderta abbastanza rapidamente. Il grande parcheggio si sarà parzialmente già svuotato, ma nonostante l'ora tarda, gli escursionisti continueranno ad arrivare. Nanos non solo è interessante in tutte le stagioni, ma anche in tutte le ore del giorno.

Informazioni essenziali: Nanos (1262 m)

Punto di partenza: Resderta

Accesso: lasciare l'autostrada all'uscita Resderta e proseguire fino a Resderta. Vicino alla chiesa, un cartello indica un ampio parcheggio.

Breve descrizione del percorso:

Da Resderta alla capanna Vojko sul Nanos si snodano due percorsi: uno più impegnativo e uno più facile. La partenza è in comune, dopodiché il primo sale sulle rocce, che in alcuni punti sono attrezzate con una fune metallica. Il secondo si estende molto a ovest, conduce in salita all'altopiano presso la chiesa di San Girolamo e sale lentamente lungo l’orlo dell'altopiano fino al rifugio Vojko. Entrambi i percorsi sono ben segnalati. Quello più impegnativo è uno dei sentieri montani protetti più facili della Slovenia, ma richiede comunque qualche precauzione.

Dislivello: 690 m.

Durata della salita: sentiero più ripido 1,5 ore, sentiero meno ripido 2,5 ore.

GUESTHOUSE Idila pod Nanosom has been selecte...
Torna all'elenco
Parco delle grotte di San Canziano (Grotte di...
Nazaj na vrh